La dieta, questa sconosciuta – parte 2

DISCLAIMER E NOTE LEGALI

Per adesso ciò che è importante e che consegue da quanto scritto è che anche se non trascurabile non è massimamente importante la quantità di calorie che assumiamo ma come e da cosa le assumiamo.

Il fatto che la mia bocca veda transitare al suo interno il corrispettivo di 2000 Kcal. non significa affatto che il mio intestino le assimili prescindendo da tutte le altre condizioni. Per esempio è ben noto che per assimilare proteine il dispendio calorico del nostro corpo nella loro digestione varia dal 10% al 35%, per la stessa attività con i carboidrati si spende tra il 5% e il 10% e con i grassi dal 2% al 5%. Da questo si evince che la composizione di quello che mettiamo nel piatto non è per niente secondaria.

Essendo organismi biologici che vivono in conservazione di energia il nostro corpo si “accomoda” sempre in situazioni del tipo “massima resa – minima spesa”. Rispondere adesso alla domanda cosa assimila prima il nostro corpo se gli diamo tutti e tre i macronutrienti non dovrebbe difficile. Si sfata così un altro mito ovvero che i grassi fanno ingrassare. I grassi non si convertono in grasso se non vengono mangiati in associazione ai carboidrati. Infatti la cosa non detta è che sebbene i grassi sembrino la fonte di energia a miglior mercato la loro assimilazione ha un processo temporalmente più lungo di quella dei carboidrati.

Inoltre l’altra precisazione è che il 5-10% di 4 Kcal., tanto vale un grammo di carboidrati, è sempre meno del 3%-6% di 9 Kcal., che è il valore nutrizionale di un grammo di grassi. Tradotto in termini più semplici se mangiamo 10 grammi di zuccheri abbiamo un saldo positivo di 36 Kcal. (40 Kcal. di base meno 4 Kcal. per la digestione) mentre se mangiamo 10 grammi di grassi il saldo positivo sarà di 84,6 Kcal. (90 Kcal. di base meno 5,4 Kcal. per la digestione). Ora, può sembrare (ma non lo è) una pignoleria assurda il nostro organismo sottrae energia da un sistema già attivo e non calcola come abbiamo fatto noi quale sarà il saldo alla fine di tutto il processo.

Quindi, metabolicamente, la decisione che il nostro organismo prende è quella di usare i carboidrati perché questi ci permettono di avere tanta energia a basso costo ed in tempi brevi.

(Continua…)

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!
FacebookTwitterEmailWhatsAppFacebook MessengerCopy LinkShare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *